Gio. Giu 30th, 2022

DRB è la soluzione di backup, recovery & business continuity che permette di essere immediatamente operativi anche in caso di perdita totale dei dati, crash del sistema o di disastro. DRB protegge server, applicazioni, dati, macchine fisiche e virtuali, on premise, in cloud e in Saas. La tecnologia all’avanguardia di DRB assicura che il fermo sarà di pochi istanti, in questo modo riduci al minimo le perdite dovute al downtime. DRB assicura una doppia protezione: i sistemi sono infatti replicati sia in locale sia nel cloud , o all’interno del cloud privato. In questo modo una copia del sistema e dei dati si trova al di fuori della rete e sarà disponibile in caso di inaccessibilità alla copia presente sulla rete locale. La virtualizzazione istantanea in locale o da remoto è uno dei punti di forza della tecnologia di DRB. In caso di crash di un server, tramite DRB è possibile avviare in pochi istanti, e con un solo click, un server uguale all’originale. L’azienda può riprendere immediatamente la propria attività. Nel caso in cui il device DRB risultasse irraggiungibile, perché distrutto o danneggiato, e quindi fosse impossibile ripartire in locale tramite il device, i propri server sono riattivabili direttamente dal cloud di DRB, o dal cloud privato, in pochi istanti. In caso di blocco, crash dei sistemi o calamità naturali, l’azienda sarà immediatamente operativa, il fermo dei sistemi e dell’attività sarà di pochi istanti. In questo modo il downtime sarà minimo, così come i costi e le perdite legate all’inattività dei dipendenti.

Come funziona DRB?

All’interno di ogni rete che si desidera proteggere è necessario installare un device DRB e ogni macchina deve avere installato il software fornito in dotazione con il device DRB e salvare i backup sul dispositivo stesso. Ogni backup è un’immagine completa del sistema avviabile in locale. Il device DRB replica anche all’interno del cloud di DRB o all’interno di cloud privato: questo assicura la presenza di una copia del sistema e dei dati al di fuori della rete che si sta proteggendo. I dati sono replicati automaticamente nel cloud. In caso di crash di un server, il dispositivo DRB è in grado di avviare in pochi istanti un server identico all’originale prendendolo direttamente dai backup e sarà immediatamente disponibile per tutti gli utenti.

Nel caso in cui si verificasse un evento catastrofico per cui tutta la rete risultasse inutilizzabile, e quindi nemmeno il device DRB fosse raggiungibile, è possibile riattivare i propri server direttamente dal cloud, grazie alla virtualizzazione istantanea in cloud. Il sistema ripartirà immediatamente e sarà accessibile da ogni luogo.

La gestione dei dispositivi DRB posizionati nelle varie reti dei clienti può avvenire tramite browser in rete locale o tramite il portale di gestione che consente visibilità su tutti i dispositivi DRB.

Le procedure guidate e l’interfaccia utente semplice ed immediata accompagneranno anche i meno esperti nelle operazioni di backup, restore e partenza dopo un disastro.

Con DRB i sistemi sono pronti a ripartire in un istante poiché viene replicata un’immagine avviabile immediatamente.

Un sistema completo di hardware e software che include cloud, repliche e servizi di ripristino in caso di disaster recovery.

Nel mercato IT mancava un sistema standardizzato di disaster recovery & business continuity: per un fornitore IT, o un’azienda con budget elevato e competenze tecniche a disposizione, non è complicato creare un sistema di disaster recovery ad hoc. Ma non tutte le aziende possono permettersi investimenti di questo tipo. La difficoltà per il consulente IT che fornisce servizi a un’impresa è industrializzare la piattaforma di disaster recovery & business continuity, in primo luogo per una

questione legata ai costi, e poi perché diventa critico creare numerose architetture di disaster recovery personalizzate per i diversi clienti da gestire e da manutenere manualmente. Le aziende per implementare una soluzione di questo tipo dovrebbero invece affrontare dei costi difficilmente sostenibili. Con DRB si affaccia sul mercato una piattaforma standard già completamente industrializzata che in caso di disastro permette di ripartire istantaneamente.

Protegge i dati e applicazioni sia in locale sia in cloud ed è multipiattaforma. Grazie a questa soluzione il consulente di servizi IT può fare un salto in avanti verso la semplificazione dell’offerta di disaster recovery &

business continuity da proporre ai propri clienti: lato service provider questo si traduce in costi più sostenibili, certezza di funzionamento e un processo industrializzato per l’azienda che decide di adottare un sistema del genere.

Le aziende hanno l’opportunità di adottare una soluzione standard e industrializzata che permette di dare continuità al business scaricando su un fornitore cloud tutti i costi di infrastruttura.

Il business di oggi richiede che le aziende adottino una soluzione che permetta di ripartire senza dover contare troppi danni e perdite, minimizzando RPO e RTO.

TECNOLOGIA ALL’AVANGUARDIA

Virtualizzazione istantanea in locale e in cloud: in un solo click fai ripartire il tuo sistema immediatamente sia localmente sia dal cloud.

Hybrid Virtualization: virtualizzazione istantanea da remoto o nel cloud con collegamento alla rete locale.

Screenshot Backup Verification: nessun timore sull’integrità del backup, DRB avvia i backup come macchine virtuali, catturando uno screenshot della schermata di login a conferma della bontà del backup.

Dati completi sempre disponibili: grazie alla tecnologia esclusiva Inverse Chain Technology ogni backup è un’immagine completa del sistema pronta a partire. Stop al concetto di backup differenziale o incrementale.

Backup Insights: grazie a questa funzione è possibile identificare i dati modificati tra due backup.

Crittografia End-to-End: tutti i dati che transitano tramite il sistema DRB, sia in locale sia in cloud, possono essere protetti dalla crittografia AES 256 che assicura una sicurezza completa.

Gestione centralizzata: tutte le soluzioni DRB sono gestite tramite un’interfaccia web facile da utilizzare. Multipiattaforma: DRB supporta il sistema operativo Windows, Linux e Mac (Apple Time Machine).

Ripristino Bare Metal: è possibile ripristinare una macchina velocemente e in modo efficiente grazie al processo Bare Metal Restore, da macchine fisiche e virtuali e viceversa.

Supporto efficiente: il team di supporto tecnico di DRB è disponibile per poterti assicurare un servizio di qualità.

Piattaforme fisiche e virtuali: le soluzioni di Intelligent Business Continuity DRB possono essere acquistate come dispositivi fisici o virtuali.

Condivisione sicura dei dati aziendali per PC, notebook e mobile: grazie alla funzione OwnCloud Enterprise puoi attivare funzionalità di backup e sync & share dei file.

Multipiattaforma:

sistemi operativi Windows, Mac e Linux, fisici e virtuali

Conclusioni:

I vantaggi di un sistema di business continuity & disaster recovery sono chiari: assicurare all’azienda la piena attività e essere immediatamente operative anche in caso di perdita totale di dati, crash del sistema o di disastro. La vera efficacia sta nella capacità di ripartenza immediata in locale o dal cloud, facendo ripartire tutto il sistema informatico aziendale.

Il ripristino immediato del sistema riduce il periodo di downtime: questo significa per l’azienda meno costi, minori perdite e una limitazione di danni economici e di immagine.

CASH SRL, (www.cashsrl.it) azienda di Vicenza con trentennale esperienza nell’ambito dell’Information Tecnology propone come servizio questo nuovo sistema di Disaster Recovery and Business Continuity denominato DRB necessario anche per l’adeguamento delle aziende al nuovo regolamento Europe GDPR .

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.cashsrl.it oppure inviate una mail a vendite@cashsrl.it .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.