Gio. Giu 30th, 2022

di Alessandro Perrone

Apple ha reso nei giorni scorsi, disponibile un aggiornamento al suo ultimo sistema operativo, macOS Big Sur, valla ersione  11.2.1, che stando alle note di rilascio “risolve un problema che poteva impedire la ricarica della batteria in alcuni modelli di MacBook Pro del 2016 e 2017”.

La pagina ufficiale Apple su questo aggiornamento e’ disponibile su questo link

Separatamente, Cupertino ha pubblicato una nota specificando che con quest’ultimo update è stata chiusa la falla Sudo (CVE-2021-3156) che poteva consentire l’accesso root su sistemi basati su Unix, incluso macOS Big Sur e versioni precedenti. L’update chiude anche altre due vulnerabilità che potevano consentire a un’applicazione di eseguire un codice arbitrario con privilegi del kernel.Con macOS Big Sur 11.2.1 l’utility sudo passa alla versione 1.9.5p2,

Scoperta la scorsa settimana, la vulnerabilità CVE-2021-3156 innesca un “heap overflow” in sudo che modifica i privilegi dell’utente corrente per abilitare l’accesso a livello di root, dando a un aggressore l’accesso all’intero sistema.

Inquesto aggiornamento, inoltre, sono stati corretti alcuni bug che si presentavano sui driver di alcune schede grafiche intel, che, se programmate in una determinata maniera, poteano farein modo che  un’applicazione potrebbe essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi del kernel

Come sempre è possibile scaricare l’aggiornamento di macOS aprendo la sezione “Aggiornamento Software” dalle Preferenze di Sistema.

Contemporaneamente a macOS Big Sur 11.2.1, Apple ha reso disponibile anche macOS Catalina 10.15.7 Aggiornamento supplementare, e macOS Mojave 10.14.6 Security Update 2021-002.

Al momento ricordiamo, è in fase di beta testing la versione 11.3 di macOS che porta con se diverse novità. Tra queste, su Mac con processori M1, la possibilità di scegliere di avviare le app sviluppate per iOS/iPadOS in finestre di dimensioni maggiori a quelle disponibili finora, una serie di opzioni di personalizzazione per la pagina principale di Safari, una migliore gestione dell’applicazione Promemoria e il supporto nativo al controller DualSense di PlayStation 5 e al nuovo Xbox Controller di Xbox Series X e Series S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.